SERVIZI

Elettrocardiogramma (ECG)

L’Elettrocardiogramma (ECG) è un test semplice e indolore che registra graficamente, attraverso il posizionamento di elettrodi adesivi sul torace, l’attività elettrica del cuore e fornisce informazioni sul suo funzionamento. Tramite l’ECG è possibile misurare la frequenza cardiaca, l’intensità e la tempistica dei segnali elettrici mentre attraversano le diverse parti del cuore.
È utile per valutare il funzionamento del pacemaker o di un defibrillatore impiantabile.

ECG Holter

L’Holter Elettrocardiografico, noto anche come Holter Cardiaco o ECG dinamico secondo Holter, è un esame indolore che permette di individuare e monitorare l’attività del sistema di conduzione elettrico cardiaco, di norma durante 24 ore. Serve per individuare anomalie e/o patologie che possono interessare il muscolo cardiaco. Può essere anche utilizzato per monitorare e valutare l’andamento clinico di determinate terapie impostate in relazione a determinate condizioni fisio-patologiche.

Come si effettua ?

Per effettuare l’esame si utilizzano elettrodi applicati sul torace del paziente, collegati a un dispositivo tramite un cavo, che permettono la registrazione in continuo dell’attività elettrica cardiaca per 24 ore.
All’utente verrà richiesto di compilare la modulistica relativa al “Diario dell’Holter Ecg” nelle parti di competenza, per consentire al personale sanitario una corretta analisi del tracciato

Holter Pressorio

L’Holter Pressorio è un esame non invasivo che permette di monitorare l’andamento della pressione arteriosa (sistolica e diastolica) di norma nelle 24 ore. Serve per individuare eventuali patologie correlate all’andamento della pressione arteriosa. Può essere anche utilizzato per monitorare e valutare l’andamento clinico di determinate terapie impostate in relazione a determinate condizioni fisio-patologiche.

Come si effettua ?


Per effettuare l’esame viene posizionato sul braccio dell’utente un bracciale (di misura adeguata al paziente) collegato a un dispositivo portatile che viene alloggiato in una borsa dotata di comoda tracolla che gonfia automaticamente e ciclicamente il bracciale, secondo determinate impostazioni e registra i valori di pressione.
All’utente verrà richiesto di compilare la modulistica relativa al “Diario dell’Holter PA” nelle parti di competenza, per consentire al personale sanitario una corretta analisi del tracciato.

Polisonnografia senza EEG

La Polisonnografia senza EEG, conosciuta anche come Monitoraggio Cardio Respiratorio (MCR), è un esame semplice e non invasivo che serve per individuare e monitorare dei parametri clinici e delle manifestazioni per valutare l’eventuale presenza di patologie durante il sonno. Può essere anche utilizzato per monitorare e valutare l’andamento clinico di determinate terapie impostate in relazione a determinate condizioni fisio-patologiche.

Come si effettua?

L’esame si effettua durante il sonno notturno ed è necessaria la registrazione per un minimo di 5 ore dei movimenti toracici e addominali, flusso espiratorio, saturimetria periferica, frequenza cardiaca e sviluppo del russamento attraverso l’utilizzo di un dispositivo che permette la registrazione continua dei segnali descritti.
All’utente verrà richiesto di compilare la modulistica relativa al “Diario del Sonno” nelle parti di competenza, per consentire al personale sanitario una corretta analisi del tracciato.

Emogasanalisi

L’Emogasanalisi è un test che permette di misurare i livelli di ossigeno circolante, i livelli di anidride carbonica circolante e il pH. L’esame consiste nel prelievo di un campione di sangue da un’arteria, così da poter analizzare la concentrazione di specifici gas disciolti nel torrente circolatorio.
Questo tipo di esame è indicato per l’individuazione e/o monitoraggio dell’andamento di specifiche patologie respiratorie.

Per questo tipo di test è obbligatorio essere in possesso di una prescrizione medica.

Spirometria

La Spirometria basale è un esame semplice e non invasivo che permette di valutare la funzionalità polmonare. Per effettuare l’esame ci si avvale di uno strumento chiamato spirometro, che analizza i diversi volumi polmonari.
Questo tipo di esame è indicato per valutare una dispnea, problemi respiratori, esaminare la funzionalità respiratoria nei fumatori, chiarire le cause di una facile affaticabilità.

Adattamento alla protesi ventilatoria

La prestazione di Adattamento, Follow Up e Titolazione alla protesi ventilatoria, è la fase precedente all’utilizzo in modo routinario e giornaliero del trattamento ventilatorio da parte del paziente, conseguente all’individuazione di una patologia sonno correlata attraverso specifici esami (Polisonnografia e/o Monitoraggio Cardio-Respiratorio). L’obiettivo dell’adattamento, follow up e titolazione è quello di educare il paziente al corretto utilizzo dei dispositivi e alle possibili manifestazioni correlate ad essi, seguire l’andamento clinico della prestazione in telemedicina e fornire una prescrizione medico specialistica delle pressioni corrette al fine di impostare una terapia continuativa al paziente.

Come si effettua ?

Fase di Adattamento: il Personale Specializzato si reca al domicilio del paziente per l’addestramento dello stesso all’utilizzo dei dispositivi e per la scelta del tipo di interfaccia (Maschera) e per l’educazione alle possibili manifestazioni cliniche correlate;
Fase di Follow Up: Il dispositivo è dotato di un sistema di trasmissione dei dati di terapia che in modo telematico giungono alla Centrale di Telemedicina. Il personale sanitario della centrale di telemedicina adeguatamente formato si occupa di visionare questi dati e di richiamare telefonicamente i pazienti per condividere l’andamento della terapia e per valutare eventuali necessità cliniche correlate;
Fase di Titolazione: Gli operatori sanitari della centrale di telemedicina, una volta che il paziente risulta ben compliante alla terapia e che i dati clinici visionati e analizzati confermano una buona compliance sulla patologia del paziente, inviano al medico specialista un rapporto sull’andamento della prestazione.

Una volta eseguita la prestazione, il medico specialista riceve dalla centrale di telemedicina, un rapporto clinico sull’andamento dell’adattamento. Il medico si occupa di redigere il referto prescrivendo le pressioni e le modalità di esecuzione della terapia che il paziente utilizzerà successivamente.

Per questo tipo di servizio è obbligatorio essere in possesso di una prescrizione medica.

 

Teleconsulto cardiologico

La cardiologia è una branca della medicina che studia e cura le malattie relative al sistema cardiovascolare acquisite o congenite.

Teleconsulto pneumologico

La pneumologia è una branca della medicina che studia le malattie dell’apparato respiratorio. Si occupa della prevenzione, diagnosi e cura della funzionalità polmonare.

Teleconsulto vulnologico

La vulnologia è una branca della medicina che studia le lesione della cute, come ulcere cutanee (vascolari e/o diabetiche), lesioni da pressioni e esiti di ferite chirurgiche.